Un’altra bella vittoria per la C2, 42-0 all’Amatori

16 Feb 2020

Rugby Pieve 1971-Amatori Valorugby Cadetta 42-0 (11-0)

Rugby Pieve: Cevolani, Aleotti (Bertelli), Mandrioli, Zucchelli, Franco (Artioli), Rosso, Papi (Taddia), Lombardi, Serra, Cacciari (Arnoffi), Nolfo (Balboni), Gambacorta (Preda), Supino (Lindelli), Pritoni, Guidetti.

Marcatori: 4’c.p.Rosso, 14′ m.Supino, 40′ c.p.Rosso, 54’m.Guidetti tr.Rosso, 64’m.Balboni tr.Rosso, 71’m.Preda, 74′ m.Balboni, 80’m.Balboni tr.Rosso.

Il Pieve riparte nel secondo girone di campionato, da dove aveva finito il primo: 5 punti conquistati contro l’Amatori, in una partita mai in discussione chiusa fin troppo tardi dai ragazzi di casa grazie ad un pack dominante in ogni zona del campo.

Pieve inizia il match mettendo da subito una buona pressione alla difesa parmigiana, giocando in attacco con ordine ma senza troppo avanzamento, e alla prima occasione utile Rosso trasforma gli sforzi dei compagni in 3 punti. Ancora in attacco, i bianco-blu-azzurri di casa sprecano un paio di occasioni promettenti, ma finalmente Supino (alla prima meta della carriera) riesce a battere la difesa parmigiana e a schiacciare di forza dal lato chiuso. Il resto del primo tempo racconta di una superiorità non netta del Pieve, che fatica a trasformare la gran quantità di gioco prodotta in punti, non riuscendo a finalizzare nè coi trequarti nè con gli avanti. Dall’altro lato del campo gli ospiti si fanno vedere poco, se non per un’azione insistita a cavallo del 20′, e allora bisogna attendere l’ultimo attacco del primo tempo per vedere una nuova marcatura, con i padroni di casa che optano ancora per 3 punti comodi dalla piazzola visti i tanti palloni sprecati in fase offensiva. Nella ripresa gli ingressi dalla panchina di Preda, Lindelli, ma soprattutto del veterano Balboni vivacizzano la squadra, e in particolar modo la mischia, che inizia a dominare i confronti in touche e mischia ordinata, macinando metri e calci di punizione a favore. La prima meta del secondo tempo arriva al 15′ , con un drive da touche di oltre 20 metri concluso oltre la linea da Guidetti, e il copione si ripete 15 minuti più tardi con la marcatura valida per il punto di bonus di Preda. In mezzo c’è spazio per la prima meta di Balboni, che conclude una grande avanzata del pacchetto di mischia, ripartendo dalla base ed evitando i placcaggi delle terze linee ospiti. Il numero 8 si ripete anche al 74′ con un’azione fotocopia della precedente, e riesce addirittura a marcare la tripletta personale (in soli 30 minuti giocati!!) sull’ultima azione del match, dopo una bella progressione iniziata da un turnover di Preda e portata avanti dalle mani di Taddia, Rosso e Serra fino alla marcatura in bandierina del terza centro.

5 punti importantissimi che danno fiducia alla formazione pievese in vista dell’ultima parte della “regular season” del campionato e soprattutto in vista del prossimo impegno, in programma domenica 1 Marzo sul campo di Guastalla.