Prima sconfitta per la C2 di Pieve: allo Sgorbati passa Noceto

21 Ott 2018

Rugby Pieve 1971-Rugby Noceto Cadetta 10-15 (10-5)

Rugby Pieve: Magli, Artioli, Aleotti, Balboni, Colletti (Carletti), Bertelli, Papi (Taddia), Zucchelli, Levorato, Lombardi (cap.), Govoni (Gambacorta), Preghiera (Cionfoli), Guidetti, Pritoni, Lindelli (Piunti).

Marcatori: 13’ c.p. Bertelli, 24’ m.Guidetti tr.Bertelli, 38’ m.Noceto, 51’ m.Noceto, 71’m.Noceto.

Seconda consecutiva in casa per la seniores del Rugby Pieve 1971 e primo stop, contro un agguerrito Noceto che passa allo Sgorbati.

Nei primi minuti la partita è equilibrata e piacevole, le due squadre si alternano il possesso puntando con decisione su un gioco alla mano e piuttosto spettacolare. Questi primi scambi sono però sterili da ambo le parti finchè intorno al 15’ l’arbitro sanziona un fallo in ruck del Noceto e Bertelli può segnare i primi 3 punti del match. Poco dopo i padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore e trovano la marcatura con l’ottimo Guidetti che finalizza una bella rolling maul da touche. Bertelli è preciso sulla diffcile trasformazione, ma, come contro il Carpi, dopo un’ottima partenza la squadra si sgonfia e perde un po’ il ritmo: ne approfittano gli ospiti che agli sgoccioli della frazione marcano a loro volta da maul. Nella ripresa il gioco arioso cercato da entrambe le squadre scade molto di qualità e di intensità anche a causa di un fortissimo vento che taglia il campo rendendo difficilissimi calci, passaggi e lanci in touche. Allora il Noceto si ricompatta attorno al proprio forte pacchetto di mischia, anche grazie alla buona qualità dei propri ricambi andando a marcare per altre due volte, ribaltando l’inerzia del match. I pievesi tuttavia non ci stanno a venire superati in casa e ripartono a testa bassa sfruttando tra gli altri le buone cariche di Pritoni e Levorato tanto da giungere fino ai 5 metri avversari. Qui però i parmigiani alzano le barricate e con mezzi più o meno leciti (subiscono ben 2 cartellini gialli negli ultimi 5 minuti) riescono a resistere fino all’80esimo e a difendere la loro linea di meta.

E’ stata comunque una bella partita tra due squadre che si spera si possano contendere la promozione in c1 fino all’ultimo: ora per il Pieve testa al prossimo impegno che sarà domenica 28 ottobre ancora in casa, contro la cadetta di Colorno/Casalmaggiore.