Finale con il sorriso per la C: 0-34 a Carpi e secondo posto conquistato!

23 Mag 2022

Finisce con una vittoria comoda ma non brillante sul campo del Carpi il campionato del Rugby Pieve, che sfruttando l’inattesa battuta d’arresto del Cus Ferrara sul campo del Parma, riesce a scavalcare i bianconeri in classifica per chiudere al secondo posto nella poule promozione alle spalle soltanto dei Lyons Piacenza.
L’incontro nel carpigiano si apre regolarmente alle 15,30, agli ordini del signor Fontana all’ultima direzione di gara della carriera. Il gran caldo e il clima estivo intorno al match la fanno subito da padrone, e gli errori fioccano da ambo le parti. Pieve mette in mostra però una netta superiorità fisica, che sarà il leitmotiv di tutto il match, e riesce subito a marcare due mete con Serra e Dal Pozzo che indirizzano subito la gara. Il caldo è però a tratti eccessivo e il ritmo di gara non riesce mai a salire: fioccano gli infortuni da ambo le parti, con gli allenatori costretti a diversi cambi: per Pieve ne fa le spese Pritoni costretto a cedere il posto Guandalini e Serra che dà il cambio a Rizzoni. A cavallo della mezz’ora gli ospiti finalmente hanno un lampo e costruiscono una bella azione multifase, che chiude la difesa carpigiana prima dell’allargamento finale che manda in meta Tassinari. Al riposo è così 0-17, un risultato che mette in luce la buona difesa pievese, ma anche le difficoltà offensive contro la generosa ma non irresistibile difesa carpigiana. Nel secondo tempo gli ospiti continuano a giocare con confusione, nonostante i cambi operati dallo staff tecnico, ma marcano altre due volte per chiudere definitivamente la gara: prima Taddia in ripartenza da una mischia dominante (per la meta del punto di bonus), poi Poletti con una meta all’ala dopo una sventagliata dei trequarti. Sullo 0-27 i biancorossi di casa attaccano con orgoglio e determinazione per una decina di minuti, sfiorando la meritata meta della bandiera in almeno 3 occasioni, ma commettendo errori decisivi sull’ultimo passaggio. Negli ultimi 10 minuti il caldo è veramente eccessivo e il ritmo si abbassa ulteriormente, nonostante gli ultimi cambi con cui Pieve fa entrare in campo Roversi e Piunti che riassaggiano il campo dopo molti mesi di duro allenamento, e proprio sull’ultima azione arriva la marcatura di Pondrelli di potenza che fissa il risultato finale sullo 0-34 con la conversione precisa di Taddia.
Dopo il match, durante il terzo tempo, arriva poi l’inaspettata notizia della sconfitta del Ferrara a Parma per 15-12 e i pievesi possono esultare per la conquista del secondo posto in campionato: risultato meritato per la giovanissima squadra biancoblu, che ha chiuso il campionato in crescendo, mettendo in fila 7 vittorie consecutive, senza concedere nemmeno un punto agli avversari nelle ultime due sfide.

Rugby Carpi-Rugby Pieve 1971 0-34 (0-17)
Rugby Carpi: Di Rosa, Trubian, Bandieri, Pettenati Fr, Masè, Pettenati Fi, Cucuzza, Messori, Branca, Balboni F., Balboni N, Rovesti, Lutti, Tessitore, Bracchi. A disposizione: Bergamini, Ruspaggiari, Nen, Caliendo, Catellani, Martinelli, Cavicchioli.
Pieve 1971: Rosso, Poletti (Roversi), Dal Pozzo, Cevolani, Marchesini, Govoni, Accorsi (Taddia M.), Taddia E., Serra (Rizzoni), Tassinari (Pondrelli) , Lombardi (c), Gambacorta, Guidetti (Lindelli), Pritoni (Guandalini), Levorato (Piunti).

Marcatori: 8′ m. Serra, 14′ m.Dal Pozzo tr.Rosso, 27′ m.Tassinari, 48′ m. Taddia E., 51’m.Poletti, 80’m.Pondrelli tr.Taddia M.