Festival delle mete allo Sgorbati: Pieve-Castello finisce 84-0

25 Ott 2021

Serviva una prova di reazione per la serie C di Pieve, dopo l’esordio con la sconfitta al cardiopalma contro i cugini ferraresi, e la reazione arriva in maniera decisa nel primo match casalingo: i malcapitati avversari del Castel San Pietro subiscono 84 punti, senza mostrare contromisure efficaci agli attacchi dei biancoblu padroni di casa.

Di fronte a una bellissima cornice di pubblico e ad una bella giornata di sole i ragazzi di Pieve partono subito estremamente carichi per riscattare il difficile esordio in campionato di domenica scorsa: alla prima azione utile è subito Rosso a marcare una meta con una giocata individuale. Poco dopo, i giocatori di casa si rendono protagonisti dell’azione migliore della partita, e alternando cariche con gli avanti e azioni alla mano con i trequarti costruiscono una bella giocata multifase che manda in meta il velocissimo Minarelli. Il resto del primo tempo racconta di una resistenza tenace dei castellani, che vengono schiacciati nella loro metà campo ma difendono con orgoglio, concedendo altre 3 marcature (a Barletta, Marzocchi e Pritoni) ma evitandone almeno altrettante con una buona presenza in mischia chiusa ed attorno ai raggruppamenti. All’intervallo i pievesi operano alcuni cambi, mandando subito in campo Accorsi per Taddia e Zucchelli per Aleotti: le forze fresche dei trequarti sono fondamentali per la prima marcatura del secondo tempo, costruita da mischia ordinata e segnata da Zucchelli di potenza. A questo punto la difesa dei gialloblu ospiti non riesce più ad essere efficace contro le rapide sortite dei padroni di casa, freschi ed ancora molto in palla: arrivano in rapida successione le mete di Preda, Cocchiarella e Pondrelli (appena entrati dalla panchina). Dopo una piccola fase di studio causata da alcuni errori dei padroni di casa, riprende la musica già ammirata in precedenza con le doppiette personali di Minarelli e Cocchiarella. Con gli ultimi cambi effettuati dalle panchine, i castellani cercano una reazione d’orgoglio attaccando con determinazione per tutti gli ultimi 15 minuti del match; ma la difesa del Pieve è sempre presente e l’ultimo squillo è invece per i padroni di casa, con Marzocchi che intercetta un passaggio dell’attacco ospite e corre 80 metri per segnare la seconda meta personale. Gli ultimi 10 minuti scorrono in maniera piuttosto blanda, con i padroni di casa ormai appagati e gli ospiti non più in grado di impensierire seriamente la difesa pievese.

Ora una settimana di riposo per il Pieve che recupererà le forze e qualche acciaccato in vista del delicato match in programma sabato 6 Novembre nel carcere della Dozza: sarà un’ottima occasione per far mettere minuti nelle gambe a tanti ragazzi che nelle prime due di campionato hanno avuto molto poco spazio

Rugby Pieve: Govoni, Minarelli, Aleotti (Zucchelli), Marzocchi, Ferrari (Cevolani), Rosso, Taddia M.(Accorsi), Taddia E., Tassinari, Barletta (Pondrelli), Gambacorta, Preda (Cocchiarella), Guidetti, Pritoni (Guandalini), Levorato (Cap.). A disposizione: Lindelli

Castel San Pietro: Poluzzi, Bacchilega, Dal Canale, Calabrò, Urgeghe, Castro S., Fava, Morelli, Placci, Kouakby, Conti, Bergamaschi, Marchesi, Baldoni, Castro A. A disposizione: Commissari, Bevilacqua, Romagnoli, Borghi, Calzolari, Landi.

Marcatori: 2′ m.Rosso tr.Rosso, 7′ m.Minarelli tr.Rosso, 19′ m. Barletta tr.Marzocchi, 25′ m.Marzocchi tr.Marzocchi, 35′ m. Pritoni tr.Marzocchi, 46′ m.Zucchelli tr.Marzocchi, 48’m. Preda tr. Marzocchi, 51′ m.Cocchiarella tr.Marzocchi, 54′ m. Pondrelli tr.Marzocchi, 60′ m.Minarelli tr.Rosso, 63′ m. Cocchiarella tr.Marzocchi, 69′ m.Marzocchi tr.Marzocchi