Buona la prima per la C2, Ravenna battuto 29-3

21 Ott 2019

Rugby Pieve 1971-Ravenna Rugby 29-3 (0-3)

Rugby Pieve: Artioli, Franco (Cacciari), Aleotti, Zucchelli (Minarelli), Bertelli (Mandrioli), Taddia, Cevolani (Rosso), Levorato, Serra, Lombardi, Preda (Balboni), Govoni, Guidetti, Pritoni (Zanelli), Piunti (Lindelli).

Marcatori: 19’ c.p. Ravenna, 43’ c.p. Rosso, 49’ m.Aleotti tr.Rosso, 57’ m.Artioli tr.Rosso, 60’ m.Artioli tr.Rosso, 76’ m. Balboni.

Prima giornata di c2 che va in archivio con una bella vittoria per la c2 di Pieve, che dopo un primo tempo molto contratto anche a causa dell’emozione per il debutto stagionale, porta a casa l’intera posta in palio contro il Ravenna, conquistando anche il punto bonus nel finale.

Il primo match della stagione si disputa sul terreno amico dello Sgorbati con un bel clima quasi di fine estate, davanti anche a una discreta cornice di pubblico: ma nonostante queste buone promesse, i biancoblu padroni di casa iniziano l’incontro col freno a mano tirato, commettendo diverse imprecisioni sia nel gioco al largo che vicino al pacchetto, con errori nelle combinazioni delle giocate ed in touche a farla da padrone. In questa confusione iniziale emergono gli ospiti, i quali senza molti possessi riescono a produrre comunque qualche buona azione offensiva, che gli frutta un calcio piazzato da grande distanza ben trasformato dal piazzatore. Saranno però gli unici punti di una prima frazione per il resto molto spezzettata, dove nessuna squadra riesce ad emergere, e si notano più che altro i molti errori tecnici e le sbavature che rovinano chiare azioni da meta da una parte e dall’altra. Nella ripresa i ragazzi di casa si svegliano ed iniziano a giocare con un altro passo, dimostrando di volere e meritare la vittoria: ottenuto rapidamente il pareggio con il piede di Rosso, la squadra si butta in attacco, e finalmente, sfruttando una solida conquista da touche con un buon avanzamento da maul, arriva la prima meta con Aleotti. Poco più tardi, da una punizione giocata veloce, una giocata ben riuscita tra i trequarti apre un’autostrada per Artioli che può volare fino ai pali. Non pago, lo stesso estremo sul calcio di rinvio sfrutta ottimamente la nuova regola del 50-22, e andando a recuperare una touche offensiva giocata velocemente firma la doppietta personale che spezza l’equilibrio del match. Sul 24-3 i padroni di casa rifiatano un attimo, preparando l’assalto finale per la meta del bonus, che arriva quasi allo scadere: l’ennesimo buon avanzamento della mischia chiusa è concretizzato da Balboni, che avanza fin dentro l’area di meta col pallone tra i piedi per schiacciare la più facile delle mete. Finisce 29-3.

Prossimo impegno per la c2 sarà sul difficile campo di Rimini, già domenica prossima, e già molto importante per cominciare a capire i rapporti di forza di questa prima poule del campionato di serie C2.